Notte d'inverno nel fienile

Neve fieno zaporoshil
attraverso le crepe nel soffitto.
Ho preso a calci il fieno
e mi sono incontrato con falena.
Fotolog, Fotolog,
si salvò dalla morte,
zabravshisy fieno.
sopravvissuto, svernato.

Io scegliere e sguardi,
come chadit "bat",
come Sovraesposizione
log muro.
Portandolo a faccia,
Vedo il suo polline
chiara, del fuoco,
di sua propria mano.

Tra la foschia sera
siamo tutti soli.
E le mie dita sono calde,
come le giornate di luglio.

1965

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Joseph Brodsky
Aggiungi un commento