Seaview

e. n. Medvedeva

io

ottobre. Mare al mattino
giace guancia su un frangiflutti.
Baccelli di acacia nel vento,
come la pioggia sul ferro da tetto,
registrato. raggio
luminari, in aumento dal mare,
piuttosto penetrante, che bruciare;
il suo eco penetrante,
rematori a remi
guardando i denti della neve.

II

Finché una mano coraggiosa
Zid-Vesta, sulle dita invisibili,
pettinando le nuvole,
in esplosivo di agave e palme
confusione,
servizi igienici completi senza sapone
il profeta, preso alla sprovvista
quando si crea un idolo,
già bevendo il suo primo caffè
sul lungomare in vestaglia.

III

Quindi salta, battezzare,
nel surf, ma nel combattimento corpo a corpo
si schianta. Avendo ottenuto
al chiosco la stampa di ieri,
è posto in uno
da poltrone in alluminio;
le barche a vela marciscono sottosopra,
fuma sull'orizzonte incrociatore,
e le alghe si seccano
masso piatto di nuca.

IV

Quindi lascia breg.
Si arrampica in salita senza sforzo..
Ritorna all'arca
da oleandri e buganvillea,
così fuso con la montagna,
che il fondo scorre come se,
quando attraverso boschetti a volte
la baia è visibile sotto;
e il tavolo è nell'arca,
bovini da tempo abbandonati.

V

Penna. Calamaio. calore.
E il linoleum si attacca alle suole…
E il discorso scorre dalla penna
non per il futuro, ma riguardo al passato;
quindi che l'autore di queste righe,
il cui discernimento aquila reale
potrebbe invidiare, il profeta,
che ora è smentito,
aver perso la sete di divinazione,
sulla lira cerca di scuotere.

NOI

Per venire al mare durante la bassa stagione,
oltre ai vantaggi materiali,
ha un motivo in più,
cos'è - temporaneo, ma la via d'uscita
tra parentesi dell'anno, fuori dal cancello
carceri. Ridacchiando storto,
lascia che il tempo prenda bustarelle –
spazio, amico, avaro!
L'aquila a due corna ha ragione,
quattro correzioni temporali!

VII

Ecco i vigneti dalla collina
in fuga da un grasso verde scuro.
Padrone case bianche
qui affogano con un faggio rosato.
Il gallo canta di sera.
Rotazione di una rotazione lenta,
la luna non minaccia di spezzarsi
sulla superficie liscia dell'asfalto scheggiato:
lei e l'oscurità di altre stelle
la baia si adatterebbe facilmente.

VIII

Quando così tanto è dietro
solo, soprattutto il dolore,
non aspettare il supporto di qualcuno,
prendi il treno, sbarcare sul mare.
È vasto. It
e più in profondità. Questa superiorità –
non troppo gioioso. ma
se ti senti orfano,
è meglio in quei posti, di chi tipo
preoccupazioni, piuttosto che ulcerare.

ottobre 1969, Koktebel

Vota:
( 1 valutazione, media 5 a partire dal 5 )
condividi con i tuoi amici:
Joseph Brodsky
Aggiungi un commento