Zofia

voi, pendolo, la tua anima è pura,
tu sei il pendolo dalla mangiatoia alla croce,
come un pendolo, come un altro pendolo,
come un pendolo la tua mano con i soldi,
sei un pendolo, conto alla rovescia di un pollice
da Lazzaro al fico e ritorno,
come un pendolo dalla rabbia e dall'amore,
ti muovi come un pendolo nel sangue.
Sei un pendolo, soffrire affatto,
non hai niente a che fare con un pendolo nel buio,
sei un pendolo e un pendolo fratello,
la tua anima è un bel quadrante,
come un pendolo, così non dimentichi,
la tua faccia, come un pendolo, ovale.

Come un pendolo, umnik, allora uno sciocco,
sei un pendolo dalla luce e nelle tenebre
fuori dalle finestre, come un pendolo, increspatura, –
concezione, come un pendolo, voi.
Sei un pendolo, come un pendolo me stesso,
sei un pendolo di giorno e di ora,
come un pendolo, perdonami, Signore,
come un pendolo la tua anima e la tua carne,
sei un pendolo su ogni testa,
sei un pendolo - dalla ragazza nell'erba,
sei un pendolo sopra e sotto,
sei un pendolo di sofferenza e peccato,
sei un pendolo dalle ombre della strada
ai cavalli apocalittici.

Grido:

io sono un pendolo. Non toccarmi.
Sono il pendolo per domani.
Non tremo per le passioni future,
Mi metterò in guardia su di loro.
Vedi te stesso in povertà,
vederci sullo scudo,
avviso nei regolari degli ospedali
destino divino delle unità.

Confessione, premio e corona,
capacità di prevedere la fine,
dignità, dare potere,
capacità, passione edificante,
la capacità di torreggiare fuori posto,
come un pendolo - un meraviglioso telepate.

Capace di essere appeso a un filo,
capace di inganno e desiderio,
capace di rapporti sessuali ovunque,
capace di disonore e di star,
mescolando il sangue,
capace di contagio e di amore,
invano non hai spento la luce,
invano hai lasciato il segno,
gli amici dei tuoi segreti non proteggono,
i tuoi sentimenti ti correranno dietro.
Cosa sarà più sorprendente per gli occhi,
che sentimenti, ci sorpassa
con l'intenzione di raggiungere le nostre gole?
Ti consiglio di diventare un pendolo.

aprile 1962

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Joseph Brodsky
Aggiungi un commento