Petersburg romanzo (poema in tre parti)

Il tram tuonò lungo Millionnaya,
e l'ho sentito a un miglio di distanza
giorni passati in colonne spesse,
sospirando leggermente, утихал.

Si stava facendo buio. Nella stanza dell'eroe
la stufa scoppiettava e la luce diventava grigia,
silenziosamente nello specchio umido
l'eroe guardò più da vicino.

La mia vita sta passando, pensava,
la luce si sta oscurando, la luce sta diventando grigia,
trovare il dolore, trova l'umorismo,
cosa sei diventato in tanti anni.

testa 25

La luce si insinua sugli occhiali lunghi,
scivolare dalle pareti bagnate ai piedi,
di, i cui occhi ti guardano così,
probabilmente, specchi gli occhi.

Pensò: gli sguardi sono più casuali
serate inquietanti ipotesi,
la mia vita passa, più triste
non ci sono parole da dire, non ci sono parole da dire.

Ora ti senti, Che strano
понять, qual è il punto nel tuo destino?
e l'essenza di una storia d'amore sconnessa
la vita passa a dirtelo.

E la notte sposta i corridoi
e parla ad alta voce - non credere,
nella stanza vuota dell'eroe
aprendo la porta.

E sorge sulla soglia
alieno, monumento, ghirlanda
alla fine dell'amore, alla fine della strada,
messaggero del tempo silenzioso.

testa 26

E di nuovo la corsia familiare
bianco con ritagli di giornale,
fine delle passeggiate memorizzate,
parlare di patria, vicino,

parlare di qualcosa di recente,
amato in questi giorni,
parlare di qualcosa a breve termine,
sussurrare sulla morte da lontano,

Avviso, intendiamoci - la stessa cosa
parliamo da tanti anni,
un passante di mezzanotte sta correndo,
corre dopo il tempo,

la finestra è accesa, e continui a piangere
e premi contro il vetro nero,
chi giudichi?, cosa paghi?,
il fiume sta scrosciando all'angolo.

Vota:
( 3 valutazione, media 3.67 a partire dal 5 )
condividi con i tuoi amici:
Joseph Brodsky
Aggiungi un commento