Petersburg romanzo (poema in tre parti)

testa 7

Tra Pestel e Mayakovskaya
c'è una casa di sei piani.
Una volta giovane Merezhkovsky
e Gippius vi abitava

due anni di questo secolo.
Adesso al terzo piano
l'eroe vive, e il tempo gira
il suo quadrante nella sua anima.

Quando a Mosca bloccato in un'occhiello
e i quadrati sono imbarazzanti
mezzo secolo piegato
Fiore di pietra della Lubjanka,

e Pietroburgo a metà del secolo,
cespuglio dell'ammiragliato
inviato saluti, si è trasferito da Dzerzhinskaya
quasi al ponte Liteiny,

e lungo il filobus Gorokhovaya
non porterà già al destino.
Casting, fortezza beige,
quarto ingresso KGB.

Capitoli 8 - 9

Finestra lungo il cielo in rilegatura,
silenzio tra i passi,
campate di maglia di ferro
il passo concreto è forte.

Tra i tuoi segreti, tra buchi stretti
sui tuoi volti, gentiluomini,
(di volta in volta, mia dolcezza, mio caro,
Ho lasciato il tuo paradiso), a volte

come se le ali di Dedalo
tutti agitano le vostre voci,
a volte me ne sono andato,
mio caro, il tuo paradiso,

già pregiudizi russi
ai tuoi affari difficili difficult –
grazie, sicurezza dello stato,
bestemmiare la mente umana.

Su queste scale tra le stanze,
sopportando il tuo secolo,
oh solo ricorda, ricorda
non queste stanze - te stesso.

Ma c'è una natura imbarazzante,
la tua grande cacca,
le tue case, come una torre,
e i servi sono pieni di gente.

Non mi spaventa, cosa a mezzanotte?,
l'eroe sarà portato via a mezzanotte,
che il mondo è governato da un bastardo, bastardo.
Ma la vita scende in una corte ingiusta,

nel desiderio, confuso, in razzi,
riparare piccole molle
e lascia la persona
in una nuova strada uno sconosciuto.

non ne posso più. Nel romanzo
non me, e la città è il mio eroe,
così uomo in una cornice di specchio mirror
a volte costa la sera

e raddrizza il colletto accartocciato,
fa scivolare il palmo lungo i capelli grigi
e va al teatrino,
dove sarà di nuovo solo.

Vota:
( 3 valutazione, media 3.67 a partire dal 5 )
condividi con i tuoi amici:
Joseph Brodsky
Aggiungi un commento