Petersburg romanzo (poema in tre parti)

testa 4

Me ne sto andando, in partenza,
di nuovo parliamo male,
Mi evito di cadere di nuovo
prima del tuo nome ceco,

benedici il treno gigante,
grande finestra vestiboli,
in quale, uscire in vita,
vino da buffet urlante,

di, i cui sorrisi sono sulle tue ginocchia
alzarsi in un vano riscaldato,
e l'amaro rimbombo della rimozione
ancora una volta sembra il destino.

Lyudmila, Dio mio, Che strano,
quell'eterno tempo di campo,
da un romanzo di Pietroburgo
già un eroe sfortunato,

amante abbandonato, negligente,
ma il primo, Gesù, in apparenza,
Sto piangendo da qualche parte su Razyezzhaya,
e vicino a Ligovka sta facendo rumore.

testa 5

Inclinazione della fonderia di ponti,
riparazione dei binari del filobus,
vorticosi argini assonnati,
come l'inclinazione delle persone devote

ripeti la stessa frase,
è il rumore della notte Neva,
inseguito da banchi di ghiaccio per Pasqua
tra l'erba Malokhtenskaya,

quando, sporgendoti dalla recinzione,
la sottile April la guarda,
brillante acqua, e per sempre vicino
il morto Masereel galleggia,

e, come sempre nel ventesimo secolo,
suoni di tiro a distanza,
e da qualche parte cattura una persona
il suo folle destino,

ci, attraverso il fiume tra gli alberi,
tutto il ricordo degli schizzi di granito,
la Neva fa rumore e trasforma i banchi di ghiaccio
e anime dure gelide.

testa 6

E. il.

addio, Vasilievsky pulito,
luci di mascara di mezzanotte,
guidare indietro i filobus
e nuovi giovani uomini di paura,

respirando in una giovinezza fiduciosa
acqua, abbondanza di ospedali,
folle correttezza delle strade,
folli volti di pietra.

addio, non vale la pena tornare indietro,
trovare una cosa nel matrimonio –
rimanere sull'isola per sempre
tra fabbriche e cinema.

E gli ospiti agitano le giacche
mezzanotte passata alla porta,
facilmente siamo diventati estranei,
avendo perso amici tra le righe.

Sollevando ponti dietro di me,
nella folla dei pilastri fallici
addio, il mio stupido amore,
il mio amico è l'amore.

Vota:
( 3 valutazione, media 3.67 a partire dal 5 )
condividi con i tuoi amici:
Joseph Brodsky
Aggiungi un commento