Una volta nel cortile su Moss…

Una volta nel cortile su Moss
Rimasi, spremitura mazzetto spettinato,
piani conici sopra la testa,
e la casa, come aumento recinzione,
Ho preso circondato (contemporaneamente –
fortificazioni Scatole necessarie
e appena tavola dipinta, ma
anelito di tuono nocche).

Era agosto, rondini mese e tetti,
ispirando visione nei corridoi,
dei riquadri guardò fuori giunco,
per i pomodori vetro arrossito.
e stasera, Non guardare giù,
shone fibra trasparente
e asta di tenda arrugginita esaltato,
crepuscolo, e si spalancò la finestra.
Era sera, e la porta d'ingresso ha
come il letto buia gonfia.
E poi mi sega: al terzo piano
bambola di plastica si profilava.
lei era, Ahimè, disaggregata,
bezzhiznenna, e (piangere, antibiotico)
arto appeso fuori della finestra,
e crepuscolo accolto pancia.

bambino, pazzo, come un leone,
le gambe povydergivat di lombi.
ma la colla, per così dire, non pietà,
suo padre bloccato insieme e appese
asciutto, portare a poverina
in ordine. E spank bullo.
E lui non si aspettava a tremare
Gawker loitering nel crepuscolo.
il modesto. navigato gli oceani
in uno (sì, s'è udito?) posto
(piangere, Amundsen da Papaninym), rivelatrice
due poli con la corruzione.
Vale la pena di permanenza sul ghiaccio
e la più coraggiosa cestello
missili dirigibili - in mente
banche Uncorked caseina!

1960

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Joseph Brodsky
Aggiungi un commento