Di negoziare a Kabul

tribù delle colline collo!
Tutto il menu - agnello e carne di cavallo.
Beards e tappeti, nomi gutturali,
occhi, otrodyas Stati Uniti non vydavshye mare, nessun piano.
profili famosi, anelli ryzhya,
accrete ponte del naso, ed un colpo di pistola
in assenza di indirizzo, Per non parlare - la busta,
protetto solo la schiena contro il vento,
che vivono in villaggi, nascondendosi tra le montagne,
si nasconde tra le nuvole, just-in-turban - Allah,

è visto, è il momento di, abreks e Hazbulat,
come a decomporsi, dire addio ai parenti accappatoio,
uscire dalla capanna, acquistare valuta,
alla vita all'aria rarefatta con la vicinanza al assoluta
diluire la parte corretta della pallida
Allo stesso multipiano, pieno di capitali di fuoco,
dove ci si può sedere in Mercedes, e l'azzurro
dimenticare all'istante su vendetta
e dove la cosa trasparente, dall'anca
strisciamento, e c'è un velo.

E in generale, Ibrahim, Montagne - da Ararat
Everest - avere cibo fotocamera,
e neve picco, tra cui blu
aria, il posto migliore - nelle vetrine dei negozi compagnie aeree.
La parte non deve cadere nella dipendenza dal paesaggio!
Tutto va in malora, e il paesaggio - la stessa,
dove ovunque reggiseni e legalità.
c'è di meglio, di lì, dove il vescovo - cono
e Pat niente, tranne cervice
culo, di palma grezzo, шейхи.

I Soars aquila nell'empireo, fissando con aria di rimprovero
firma serpente in base al contratto
tra di voi - le capre, cresciuto nell'Islam,
e fingere di essere in un solido ambasciatori gabardina,
sorridendo maliziosamente alla macchina fotografica.
E non c'è più nulla da vedere niente
Non riesco a vedere qualcosa di diverso personali
il fatto che non c'è nulla a causa di tracoma
o l'occhio che strappò arcinemico
e non vedono l'oscurità nulla

1992

Vota:
( 1 valutazione, media 5 a partire dal 5 )
condividi con i tuoi amici:
Joseph Brodsky
Aggiungi un commento

  1. ELENA

    niente di peggio di non commentare le poesie – La poesia in generale una cosa intima – un lettore qualsiasi frase può causare un po 'di emozioni ( modo di lacrime o risate) – sentimenti fuochi d'artificio, e l'altro lettore soffocare con ostilità o addirittura l'odio…e tempi di valutazione indipendenti e lo stato d'animo e la prospettiva del lettore esistente – come esprimere un parere, quando il poeta si introduce nel sancta sanctorum – la sua vita, che ride e piange – come si legge e…o godere il testo, o arrabbiati, e se ancora – si legge e non essere. Brodsky è talvolta maleducato, dolce pioggia o smeshon – ma lui è sempre sincero – Ecco ciò che è accattivante.

    rispondere