Ischia nel oktyabre

Fausto Malkovaty

Una volta lì vulcano ribollente.
Poi - un pellicano seno stesso beccato.
Virgilio abitava vicino,
e U. X. glushil vino Oden.

Ora non è i palazzi in gesso,
prezzo e non l'account sbagliato.
Ma io in qualche modo arrivare a fine
tempo, Distribuzione appannato Rtsy.

nuota Fisherman in oltremare
inviato dal featherbeds balcone,
Caduta e la catena montuosa di spazzamento
altro mare, di una spiaggia deserta.

Mia moglie e figlia di distanza dalla balaustra
sguardo, alla ricerca di pianoforte
vele o palloncino –
campana tacere colpo.

Impensabile a causa della distanza,
isola come una variante del destino
Si organizza un vento di scirocco. ma
e noi non sono vietati

persiane applauso. e bozze,
carta aveva piantato, traccia di identificazione
- trasformare rapidamente la testa! –
che non siamo soli.

Calce shell legato,
fuga dalla pressione della fronte,
sale, martello sciolto
al crepuscolo tre tuorlo.

buganvillee torsione 1 monogramma,
Land Limited,
Il loro peccato che copre scritta,
vegetazione spazio vendetta.

poca gente; e, sentito il "tu",
qui ha reso caratteristiche più nitide,
sure esso, lenti come,
separa il paesaggio delle persone.

E il dito quando la parola 'casa' mano
volentieri, che nella direzione della terraferma,
punterà nella direzione del cumulo montagne,
dove il crollo e mondi in crescita.

Noi siamo qui e tre, soldi derzhu,
il, che insieme vediamo, in tre
volte senza indirizzo e blu,
di quello, quello che sembrava Aeneas.

1993

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Joseph Brodsky
Aggiungi un commento